Le Dodici Case

Le dodici case rappresentano dodici settori della vita. Il punto in cui inizia ogni casa è denominato cuspide e si va a trovare in uno dei dodici segni dello zodiaco.

L'Ascendente, situato nel segno che all'ora e nel luogo di nascita si innalza ad Oriente, coincide con la cuspide della prima casa, associata al corpo fisico e all'immagine che, consciamente o meno, si vuole dare di se stessi, ossia come si appare nei confronti degli altri.

La Seconda Casa rappresenta il mondo dell'avere: il denaro guadagnato da se stessi, i possedimenti ed i profitti, l'attitudine a guadagnarsi la vita, nonchè tutto ciò che ha valore per l'individuo, sia i beni materiali che i rapporti, il bagaglio di conoscenze e le emozioni.

La Terza Casa raffigura la sfera dei contatti con il prossimo: l'attitudine a comunicare sul piano intellettuale e a raccogliere informazioni, lo spirito pratico, i piccoli viaggi, i fratelli e le sorelle, i vicini e le conoscenze più prossime.

La Quarta Casa o Imum Coeli riguarda il mondo delle origini di un individuo: la famiglia, le radici socio-culturali, l'infanzia ed il condizionamento familiare inconscio, il rifugio domestico, il padre, la linea ereditaria.

La Quinta Casa è legata al mondo creativo e ricreativo: il modo personale di esprimere la creatività, di affermare l'identità attraverso il proprio operato; si tratta del settore degli amori, dei figli, dei giochi, degli svaghi e dei piaceri.

La Sesta Casa riguarda la sfera del lavoro: in essa rientrano le incombenze quotidiane e lo stato di salute. Ad essa fa capo il nostro modo di gestire le relazioni che si svolgono su un piano di disparità, ad esempio i rapporti con il datore di lavoro o con i subordinati.

La Settima Casa concerne i rapporti ed i confronti su di un piano di parità, e in particolare, i rapporti personali con un partner complementare: si tratta della Casa opposta alla Prima (che rappresenta noi stessi), è il Discendente e simbolizza il mondo in cui ci si proietta, in cui si può trovare il proprio complementare come il coniuge o un socio d'affari.

L'Ottava Casa rappresenta la sessualità e la procreazione, così come le risorse del coniuge. Inoltre, questo è l'ambito della morte e delle eredità, della vita dopo la morte e delle crisi emozionali; è la dimensione delle risorse interiori, delle proprie capacità di rigenerazione e di dominare la possessività.

La Nona Casa è legata a tutto ciì che riguarda il "lontano": esteriormente rappresenta i lunghi viaggi, interiormente un ampliamento della coscienza, si mettono le proprie conoscenze a disposizione in una prospettiva più vasta, nel quadro di una ricerca del senso della vita.

La cuspide della Decima Casa si trova in coincidenza con il Medio Cielo, ovvero la posizione del Sole allo Zenit per un ipotetico osservatore che, nel giorno della nascita dell'individuo, si trovasse sul luogo esatto. Essa riguarda il destino e l'elevazione sociale dell'individuo, la sua professione, la carriera, gli onori, il potere, l'ambizione.

L'Undicesima Casa interessa i contatti sociali, le amicizie, le speranze e i progetti, la tendenza ad indentificarsi con un gruppo e a battersi per una causa in cui non si è coinvolti personalmente.

La Dodicesima Casa raffigura il mondo a cui fanno capo le grandi prove cui si può essere sottoposti, quali le malattie, i nemici occulti, la solitudine, gli ospedali; vi risiede anche la vita segreta dell'individuo, gli argomenti di cui preferisce non parlare, il suo inconscio.

VanityFairConfidential

Vuoi ricevere le news in anteprima? Iscriviti qui!

 

L’email non è stata inserita correttamente.

Top Video
  • Bottega Veneta Milano SS17
  • Antonio Marras Milano SS17
  • Blumarine Milano SS17
  • Ermanno Scervino Milano SS17
  • Jil Sander Milano Milano SS17

Vanity promotion